Tassa sui rifiuti (TARI)

Descrizione del procedimento

La TARI, tassa sui rifiuti, si compone di una parte fissa e una variabile, oltre il tributo provinciale (TEFA di cui all’art. 19 del D.lgs 507/93).

  • La parte fissa si determina in base alle componenti dei costi del servizio di igiene urbana (costi di spazzamento e di lavaggio delle strade ed aree pubbliche, investimenti e relativi ammortamenti, ecc…)
  • La parte variabile è destinata alla copertura dei costi del servizio rifiuti integrato (costi di raccolta e trasporto, costi di trattamento riciclo e smaltimento)

 

Presupposto dell’imposta:

Il presupposto della TARI è il possesso o la detenzione di locali o di aree scoperte operative, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti. Sono escluse le aree scoperte pertinenziali o accessorie a locali tassabili, quali i balconi, le terrazze, i cortili ecc.

Chi deve versare il tributo:

Il tributo deve essere versato da chiunque possieda o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte a qualsiasi uso adibiti e suscettibili di produrre rifiuti, con vincolo di solidarietà nel caso di pluralità di possessori o detentori dei locali o delle aree stesse.

Nell’ipotesi di detenzione temporanea di durata non superiore a sei mesi nel corso dello stesso anno solare, la tassa è dovuta soltanto dal possessore dei locali e delle aree a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione o superficie.

Superficie imponibile:

Fino all’attuazione delle disposizioni di interscambio catastale, la superficie assoggettabile alla TARI, è costituita da quella calpestabile delle fattispecie sottoposte a tassazione. Ai fini dell’applicazione del tributo si considerano le superfici già dichiarate o accertate ai fini TARSU.

Utenze:
Le utenze vengono divise in due tipologie:

  1. utenze domestiche
  2. utenze non domestiche

Per le utenze domestiche (abitazioni) la TARI si calcola applicando due tariffe differenziate in relazione al numero degli occupanti.

Una componente della tariffa (destinata alla copertura dei costi fissi) è espressa in €/mq./anno, ovvero deve essere applicata alla superficie dell’abitazione (mq).

Un’altra componente (destinata alla copertura dei costi variabili) è espressa in €/anno, in quanto rappresenta l’importo da applicare all’abitazione a prescindere dalla relativa superficie.

Per le utenze non domestiche la TARI si calcola applicando una tariffa espressa in €/mq./anno differenziata tra 30 categorie riferite a diverse attività e destinazione d’uso dei locali.

Tali tariffe sono il risultato della somma di due componenti, calcolate per la copertura dei costi fissi e dei costi variabili, e sono differenziate in relazione alla differente potenziale produzione di rifiuti.

Agli importi così calcolati per entrambe le tipologie di utenza occorre aggiungere il tributo provinciale per l’esercizio delle funzioni di tutela, protezione ed igiene ambientale (ai sensi art. 19 del D.lgs 30/12/1992, n. 504) stabilito di anno in anno dalla Provincia.

 

NOVITA’ SUL SERVIZIO RACCOLTA: INTRODUZIONE SACCO ROSSO

per tutte le informazioni relative al nuovo servizio di raccolta cliccare qui

 

Tariffe TARI anno 2024
Con Delibera di Consiglio Comunale n. 11 del 29/04/2024 sono state fissate le seguenti tariffe per l’anno 2024:

Tariffe 2024

Con deliberazione di Consiglio Comunale n. 11/2024 sono state previste, su richiesta, entro il 30/10/2024, agevolazioni/riduzioni a favore di:

  • utenze domestiche economicamente svantaggiate, con fasce di reddito ISEE fino ad € 16.000,00;
  • utenze domestiche possedute ed occupate da portatori di handicap con riduzione del 100% della capacità lavorativa – ovvero ai minori, se certificata da idoneo verbale attestante la “condizione di gravità, così come accertata ai sensi dell’art. 3 c. 3 L. 104/1992”;
  • utenze non domestiche di cui alle categorie 25 e 27 con superficie tassabile inferiore a mq 60,00;
  • utenze, domestiche e non domestiche, che attivano la domiciliazione bancaria (questa agevolazione avrà efficacia dall’anno di imposta successivo a quello della richiesta).

Termini e modalità di versamento:
Il Comune provvederà ad inviare al contribuente un prospetto di liquidazione della tassa dovuta ed il relativo modello di pagamento.

Le scadenze previste per il versamento della TARI per l’anno 2024 sono le seguenti:

  •     – 1^ rata: 16/09/2024
  •     – 2^ rata: 31/12/2024
  •     – 3^ rata: 17/03/2025
  •     – rata unica: 31/12/2024

 

Codici per versamento TARI

Comune di Ferno – Codice D543

TARI – tassa sui rifiuti – art. 1, c. 639, L. n. 147/2013 – Codice 3944

TEFA – quota provinciale – Codice TEFA

 

Moduli per riduzioni/agevolazioni:

modello richiesta agevolazione sociale – tari anno 2024

modello richiesta riduzione per portatore di handicap – tari anno 2024

modello richiesta agevolazione non domestiche cat 25-27 – tari anno 2024

autorizzazione domiciliazione bancaria – addebito TARI 

 

Ulteriore modulistica:

modello richiesta di attivazione servizio di raccolta Presidi Sanitari Monouso

modello richiesta di attivazione servizio di raccolta Presidi per Animali Domestici

modello revoca servizio di raccolta sacco rosso

modello revoca per portatore di handicap

modello revoca autorizzazione domiciliazione bancaria – TARI 

modello richiesta rateazione TARI avviso ordinario

modello richiesta rateazione sollecito-accertamento

modello richiesta riversamento altro Comune

modello rimborso

 

 

Carta della qualità TARI – aggiornamento anno 2024

 

Tariffe TARI – Anno 2022 (approvate con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 25 del 27.04.2022)

Tariffe TARI – Anno 2021 (approvate con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 33 del 30.06.2021)

Tariffe TARI – Anno 2020 (approvate con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 48_del 22/09/2020)

► Tariffe TARI – Anno 2019 (approvate con Deliberazione di Consiglio Comunale n.6 del 15/02/2019)

► Tariffe TARI – Anno 2018 (approvate con Deliberazione di Consiglio Comunale n.5 del 08/02/2018)
► Tariffe TARI – Anno 2017 (approvate con Deliberazione di Consiglio Comunale n.60 del 22/12/2016)
► Tariffe TARI – Anno 2016 (approvate con Deliberazione di Consiglio Comunale n.11 del 07/03/2016)
► Tariffe TARI – Anno 2015 (approvate con Deliberazione di Consiglio Comunale n.17 del 28/04/2015)

Chi contattare